Facebook cambierà algoritmo per “assomigliare” a TikTok

Realizzato dail 15/06/2022

Facebook cambierà algoritmo per “assomigliare” a TikTok. In una “nota” interna vengono anticipati quelli che saranno i cambiamenti futuri. Il feed sarà sempre di più “uguale” a TikTok nella scelta della diffusione e delle interazioni.

TikTok ha ridefinito l’idea di feed dei social media: Facebook può recuperare prima che sia troppo tardi?

Di recente i dipendenti di Facebook hanno ricevuto una nuova direttiva con implicazioni di vasta portata: rendere il feed dell’app più simile a TikTok.

Non bastava portare Reels, la funzione video di breve durata dell’azienda, da Instagram a Facebook. I dirigenti stavano seguendo da vicino le mosse di TikTok e temevano di non fare abbastanza per competere. Nelle conversazioni con il CEO Mark Zuckerberg all’inizio di quest’anno, hanno deciso che Facebook doveva ripensare completamente il feed.

In una nota interna di fine aprile ottenuta da The Verge, il dirigente di Meta responsabile di Facebook, Tom Alison, ha illustrato il piano: invece di dare priorità ai post degli account che gli utenti seguono, il feed principale di Facebook, come TikTok, inizierà a consigliare pesantemente i post, indipendentemente dalla loro provenienza. Inoltre, anni dopo la separazione di Messenger e Facebook come applicazioni separate, le due applicazioni saranno riunite, imitando la funzionalità di messaggistica di TikTok.

Insieme a una crescente enfasi sui Reel, i cambiamenti previsti dimostrano quanto Meta stia rispondendo con forza all’ascesa di TikTok, che è rapidamente diventato un legittimo sfidante al suo dominio sui social media. Mentre Instagram si è già trasformato per assomigliare di più a TikTok con la sua enfasi su Reels, i dirigenti sperano che un trattamento simile a quello di Facebook possa invertire la crescita stagnante dell’app e potenzialmente attirare di nuovo i giovani.

Il momento è simile a quello in cui Facebook copiò Snapchat, che stava crescendo rapidamente, ma questa volta la posta in gioco è probabilmente più alta. Gli investitori dubitano della capacità di Meta di affrontare le sfide del suo business pubblicitario. E con il prezzo delle sue azioni già malconcio, l’azienda deve dimostrare di poter crescere se Zuckerberg vuole continuare a finanziare la sua visione del metaverso.

Ecco come funzionerà in pratica la futura app di Facebook: la scheda principale diventerà un mix di Storie e Reel nella parte superiore, seguita dai post che il suo motore di scoperta consiglia da Facebook e Instagram. Sarà un’esperienza più visiva e ricca di video, con indicazioni più chiare per inviare un messaggio diretto agli amici su un post. Per dare ancora più risalto alla messaggistica, Facebook sta lavorando per posizionare la casella di posta di Messenger dell’utente in alto a destra dell’app, annullando l’infame decisione di separare le due app otto anni fa.

Instagram è già molto avanti rispetto a Facebook nella sua spinta a mostrare un maggior numero di filmati provenienti da account che non si seguono, o da quelle che l’azienda chiama fonti “non collegate”.

Il News Feed, che all’inizio di quest’anno ha eliminato il termine “News” dal suo nome, è stato il pioniere di un social feed che apprende da indicazioni esplicite fornite dall’utente, come l’amicizia con qualcuno o il seguire una pagina. TikTok ha fatto un ulteriore passo avanti, indovinando ciò che piace all’utente in base alle sue abitudini di visione passiva, iniettando una serie infinita di brevi video negli schermi delle persone. Eliminando la necessità di seguire gli account prima di vedere video interessanti, TikTok ha anche livellato il campo di gioco per i creatori, offrendo loro un modo per diventare virali da un giorno all’altro senza un grande seguito.

La prova è nei numeri: TikTok, di proprietà del conglomerato tecnologico privato cinese ByteDance, è stato scaricato ben 3,6 miliardi di volte, secondo la società di ricerca sulle app mobili Sensor Tower. Secondo le sue stime, l’anno scorso i download di TikTok sono stati superiori del 20% a quelli di Facebook e del 21% a quelli di Instagram. E nei primi tre mesi di quest’anno, gli utenti di iPhone hanno trascorso in media il 78% del tempo in più su TikTok che su Facebook.

Nel frattempo, Facebook continua a stampare miliardi di dollari a trimestre e vanta 2,94 miliardi di utenti mensili. Ma ci sono segnali che indicano che i suoi giorni migliori sono in coda. Alla fine dell’anno scorso il social network ha perso utenti per la prima volta in assoluto (Meta non divulga i numeri degli utenti regolari di Instagram). Documenti interni trapelati mostrano inoltre che la base di utenti di Facebook sta invecchiando costantemente, con i dipendenti incerti su come correggere la tendenza.

L’ultima importante revisione dell’esperienza del feed di Facebook risale al 2018, quando Zuckerberg ha dichiarato che il social network avrebbe dato priorità alle “interazioni sociali significative” tra amici e familiari. Nella sua ricerca di coinvolgimento, Facebook si era affollato di marchi che cercavano di gamificare il suo algoritmo. Secondo Zuckerberg, il cambiamento consisteva nel riportare Facebook alle sue radici.

Facebook cambierà anche i gruppi: stile Discord

Resta da vedere se questa nuova spinta renderà Facebook un’esperienza più passiva o meno. I gruppi sono una parte importante di Facebook e Alison afferma che questo non cambierà, anche se naturalmente i filmati saranno mostrati anche lì. Il suo team sta lavorando a una riprogettazione che sposti i Gruppi, o ciò che i dipendenti chiamano internamente Comunità, in un pannello accessibile a sinistra del Feed, simile a come Discord mostra l’elenco dei server a cui si è iscritti.

Per alcuni dipendenti attuali e passati, questa nuova direzione sembra che Facebook si stia allontanando dal suo scopo principale di mettere in contatto amici e familiari. Ma le persone stanno già utilizzando il social network in modo diverso rispetto al passato. Durante l’ultima conferenza stampa di Meta, Zuckerberg ha dichiarato che metà del tempo che le persone trascorrono su Facebook è dedicato alla visione di video. Nella sua nota, Alison scrive che le persone “spesso aprono la nostra applicazione senza un’intenzione esplicita”, ma che “se ben eseguito, l’investimento nel nostro motore di scoperta migliorerà la capacità delle persone di connettersi”.

GESTIONE MARKETING SOCIAL NETWORK

 

Facebook sta cambiando il suo algoritmo per sfidare TikTok lo rivela una nota trapelata


Tagged as





Cart

View cart


Please visit Appearance->Widgets to add your widgets here
corso
UN CORSO UNICO E SEMPRE AGGIORNATO!
L'unico corso completo sul mondo Google ! Seo, Posizionamento, Google Ads, Marketing Google, Algoritmi e tutto sul mondo Google e sul marketing digitale per le aziende!
ISCRIVITI ORA! PROMO IN CORSO!
close-image
Corsi
Account
Carrello
Cerca
error: